Leva Militare

L’ufficio si occupa dei rapporti con il Distretto Militare, il Ministero della Difesa e i cittadini.

Di cosa si occupa.

  • Forma, tiene ed aggiorna la lista di leva;
  • fornisce informazioni, consulenza ed assistenza;
  • tiene aggiornati i ruoli matricolari;
  • aiuta a compilare i moduli per la richiesta del foglio matricolare al competente Distretto

Formazione della lista di leva

Tutti i giovani cittadini italiani, di sesso maschile e che compiono il 17° anno di età tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di ogni anno, e che agli effetti della LEVA devono considerarsi legalmente domiciliati in questo Comune, ai sensi dell’art.1933 del Codice dell’Ordinamento militare, sono obbligati di verificare ENTRO trenta giorni dal 1° di gennaio dello stesso anno, la loro iscrizione nella lista di LEVA e a fornire i chiarimenti richiesti in merito agli uffici comunali competenti. Allo stesso obbligo sono anche sottoposti i residenti in questo Comune che non possiedono alcuna cittadinanza. Ove tale domanda non sia fatta personalmente dai giovani anzidetti, hanno l’obbligo di farla i loro genitori o tutori.

L’obbligo di tale iscrizione è sospeso dal 2005, per i nati dopo il 1985, in quanto la leva è stata sostituita dal Servizio volontario di truppa, come previsto dall’art 1 del d.lgs 226/2004.

I Comuni devono comunque proseguire l’aggiornamento delle Liste di leva, iscrivendo i giovani che compiono il  diciassettesimo  anno. Il  certificato  di esito di leva, quindi continua ad essere rilasciato esclusivamente per coloro che furono  soggetti all’obbligo di leva.

Rilascio certificato di esito della leva e certificato di ruolo matricolare.

Il certificato di esito della leva è il documento che riporta i dati anagrafici del soggetto iscritto nella lista di leva, i dati inerenti la classe di appartenenza, il relativo numero di lista nonché la data ed il provvedimento adottato in sede di visita di selezione psico-fisico-attitudinale (abile arruolato, rivedibile, riformato). Nel certificato è omessa la causa di rivedibilità o di riforma.

Per coloro che sono stati dichiarati “abili arruolati” ed hanno svolto il servizio militare, è inoltre possibile rilasciare un attestato di ruolo matricolare, che comprende anche la data di partenza, di congedo, il corpo presso il quale è stato prestato il servizio di leva ed il grado. L’attestato è soggetto al pagamento di imposte e diritti previsti per i certificati anagrafici.

Foglio matricolare

Il foglio matricolare è un documento rilasciato dal Ministero della Difesa, dove vengono riportati tutti gli elementi relativi alla carriera militare di un soggetto.

L’ Ufficio Leva del Comune o i patronati forniscono un modulo prestampato per la richiesta, dove va indicato il proprio numero di matricola, che risulta sul foglio di congedo o, in assenza, presso l’Ufficio Leva del Comune che è in grado di fornirlo grazie ai propri archivi .

Il foglio va spedito direttamente al Distretto Militare di appartenenza

ATTENZIONE: i dati matricolari ad uso pensionistico devono essere prodotti in autocertificazione, in quanto certificati e attestati rilasciati dalla pubblica amministrazione, non possono essere da questa richiesti o rilasciati se destinati ad altra pubblica amministrazione.

Costo del rilascio dei certificati

Rilascio certificato in bollo:€ 16,00 per marca da bollo.
Rilascio certificato in carta semplice: per gli usi per i quali la legge prevede specifica esenzione dall’imposta di bollo.

Rilascio di documentazione di leva ai fini pensionistici e previdenziali

Si informa che, qualora vi fosse necessità di documentare il periodo di leva ai fini del riconoscimento pensionistico o previdenziale, tale periodo verrà verificato direttamente dall’Ente previdenziale (INPS) presso il Ministero della Difesa, in quanto non è consentita la trasmissione di certificati tra le PP.AA (art.15, c.2, L.183/2011).

Fonti normative

art 1931 e ss del d.lgs 66/2010; d.lgs 226/2004